Indicazioni necessarie per l’accesso allo studio medico in questo periodo

Indicazioni necessarie per l’accesso allo studio medico in questo periodo

In ossequio alle norme vigenti, gli ingressi sono programmati con accesso individuale dell’utente – su appuntamento – con obbligo di dotarsi di mascherina e guanti seguendo alcune regole di tutela della salute che prevedono l’accesso di tutti gli utenti osservando le seguenti disposizioni.

  1. rispettare rigidamente gli orari stabiliti per l’appuntamento;
  2. sarà osservato opportuno distanziamento degli appuntamenti al fine di impedire la sosta in sala d’aspetto e per garantire l’assenza di incroci tra utenti;
  3. non sarà consentito accedere in studio prima dell’orario stabilito e, comunque, non prima che sia completamente libero da precedente consulto;
  4. l’accesso sarà consentito solo a pazienti maggiorenni che giungeranno singolarmente in ambulatorio; se trattasi di un minore, è consentito il passaggio di un solo accompagnatore esercente la patria potestà;
  5. non sarà consentito l’ingresso alla sala d’aspetto ad alcuno, anche accompagnatori, per evitare la permanenza in luogo chiuso di persone che non necessitano di visita medica specialistica e possibili portatori sani asintomatici;
  6. è vietato l’accesso a tutti i minori in età pediatrica (da 0 a 14 anni);
  7.  ciascun utente deve:
  • indossare mascherina chirurgica e guanti;
  • indossare copri-scarpe monouso forniti in entrata;
  • eseguire detersione con gel igienizzante all’ingresso;
  • sottoporsi a triage clinico-anamnestico che prevede:

a. valutazione temperatura a distanza con termometro IR

b. valutazione saturazione ossigeno al dito della mano con ossimetria transcutanea

c. autodichiarazione su condizioni anamnestiche correlate alla fase epidemica

Solo dopo aver superato il triage sarà permesso l’accesso alla visita specialistica.

Prudenza e gradualità nell’applicazione delle norme saranno osservate a tutela della nostra salute, quindi della vostra e di quella del vostro medico. Si confida nella comprensione di tutti nell’osservanza delle disposizioni di accesso stabilite a tutela della salute degli utenti e degli operatori, secondo le norme del Ministero della Salute.

Non essendo ammesse deroghe a tali norme, si prega evitare di ricevere un forzato diniego e conseguente rinvio della consultazione specialistica da riprogrammare dopo il termine della fase epidemica.

Post Correlati